26 Mag 2019

Ricerca del Benessere, spunti per pratiche e atteggiamenti

Recenti ricerche in psicologia positiva evidenziano come vi siano pratiche quotidiane e modalità di atteggiarsi verso sé stessi gli altri e il mondo  che aiutano a vievere generalmente più felici.

Una lettura di queste, il più possibile priva di giudizio e ricca di benevola accettazione nei confronti di sè stessi, può aiutare ad individuare pratiche che di per sè non diventino obbligatoriamente esercizi da ripetere pedissequamente, ma sentieri da attraversare, da percorrere volentieri, magari con curiosità.

Per fare ciò cogliamo quanto esposto nel sito actionforhappiness.org il quale parla di GREAT DREAM, dieci parole chiave, che indicano appunto aree di vita o sentieri da attraversare, per vivere più felici.

Tali aspetti individuati influenzano la nostra felicità e  sono in nostro controllo, piuttosto che dipendere dalle circostanze della vita.

I primi cinque  (GREAT) si concentrano su come interagiamo con il mondo esterno nelle nostre attività quotidiane. I successivi cinque (DREAM) sono collegati ai nostri valori e al nostro approccio alla vita.

1. Giving – Fare ‘cose’ per gli altri : Aiutare le persone  rende più sereno chi riceve l’aiuto e chi lo fa..sembra saggezza popolare, ma non è solo quella!

 
2. Relating _ Relazionarsi alle altre persone: Per natura siamo creature sociali e ha senso che le relazioni siano fondamentali per la nostra felicità – la sopravvivenza e l’evoluzione della razza umana è dipesa da questo..


3. Exercising : Prendersi cura del proprio corpo. Il  corpo e la  mente sono connessi. Essere attivi  rende più felici oltre a migliorare la salute fisica. Non  tutti necessitano di correre maratone – ci sono cose semplici che tutti possono fare per essere più attivi ogni giorno. E può aumentare il benessere anche lo staccare la spina dalla tecnologia, uscendo di casa e – cosa importante – assicurandosi di dormire a sufficienza!


4. Awarness : vivere la vita consapevolmente. Praticare mindfullness  aiuta ad entrare in sintonia con i  sentimenti e  impedisce di soffermarsi sul passato o di preoccuparsi del futuro.


5. Trying out : continuare ad imparare attività nuove. L’apprendimento influenza il  benessere in molti modi positivi. Espone a nuove idee e  aiuta a rimanere curiosi e coinvolti. Dà anche un senso di realizzazione e aiuta a rafforzare la  sicurezza e la resilienza

6- Direction:  avere obiettivi da perseguire. Gli obiettivi aiutano a focalizzare la nostra attenzione. Lavorare attivamente verso di loro sembra essere tanto importante per il  benessere quanto raggiungere i risultati finali a cui si mira.


7. Resilience: trovare modi per affrontare le difficoltà. La resilienza si osserva anche nel mostrarsi più aperti e disposti a cogliere nuove opportunità.  In questo modo essere resilienti è molto più della semplice sopravvivenza, include lasciar andare, imparare e cambiare trovando modalità proficue per affrontare i problemi.

8. Emotions : guardare il bicchiere mezzo pieno. Sebbene sia importante essere realistici sugli alti e bassi della vita, concentrarsi sugli aspetti positivi di ogni situazione aiuta ad implementare le proprie risorse e possibilità di far fronte alle difficoltà.

9. Acceptance : Accettarsi gentilmente. Imparare ad accettarsi ed essere gentili  con sé stessi quando le cose vanno male, aumenta il  godimento della vita, la  capacità di recupero di fronte agli imprevisti spiacevoli e il proprio benessere.


10. Meaning: Sentirsi parte di qualcosa di più grande di sè. La ricerca scientifica mostra che sentirsi parte di qualcosa di più grande di sé, come può succedere avendo una credenza religiosa o un lato spirituale rende più felici e più sani. Gli studi di persone che credono che le loro vite “abbiano un significato”  mostrano grandi benefici per il benessere e Martin Seligman – il fondatore della psicologia positiva – descrive “il significato” come una componente vitale della felicità e del benessere di quelle persone.

Lascia un commento